Mobilità Elettrica una spinta positiva anche dal nuovo governo

Partecipa. Scegli. Cambia.

Il nuovo ministro dello Sviluppo economico Luigi Di Maio si pone in modo positivo alla rivoluzione dello sviluppo dell’economia sostenibile, dell’economia circolare, della green economy come ha dichiarato nella sua recente diretta Facebook.

“Il ministero dello Sviluppo economico è il centro delle decisioni che riguardano il mondo dell’energia e degli investimenti per il settore”, aveva invece dichiarato il 2 giugno, giorno della Festa della Repubblica, entrando per la prima volta al dicastero di Via Veneto.  Il nuovo ministro aveva detto di essere favorevole al nuovo piano industriale di Fca che prevede di investire 9 miliardi di euro nell’elettrificazione della trazione. La mossa presentata dalla casa guidata da Sergio Marchionne rappresenta, per Di Maio, una base da utilizzare per poter lavorare a quel milione di auto elettriche in cinque anni previsto dal programma dei pentastellati.

E se alla recente presentazione del nuovo piano industriale al di là della conversione di Marchionne sulla via dell’elettrificazione e del futuro addio annunciato al diesel per le auto, c’è un altro aspetto del piano Fca presentato venerdì a Balocco (VC) che desta particolare attenzione: la pressoché totale assenza di riferimenti al metano.
Sedici slide in cui l’elettricità applicata all’automotive è declinata in tutte le sue forme, dal mild hybrid alla e-car a batteria, senza fare mai il nome del Cng.

Questo per rispondere a quegli imprenditori che ancora dubitano dello sviluppo tutto positivo del mercato dell’auto elettrica, a quesgli imprenditori che vedono l’inserimento delle colonnine elettriche per le ricariche dell’auto in strutture come hotel, ristoranti, parcheggi, come un investimento e non come un servizio come l’aria condizionata, il wifi, da proporre alla propria ospitalità.
Se come investimento lo vogliamo considerare è un investimento per acquisire nuovi potenziali clienti che l’auto elettrica ce l’hanno già e che si informarno dove poter ricaricare e siamo sulla buona strada è il caso di dirlo.
Colosso Group ancora una volta vede oltre: verso quell’orizzonte che ci porta allo sviluppo.

… e cito ancora “Partecipa. Scegli. Cambia.”

 

 

Related post